Categoria: Supplemento A

Lo scenario per la battaglia del Boyne

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Pubblicato lo scenario per la battaglia del fiume Boyne, combattuta nei pressi di Drogheda (Irlanda) il 12 luglio 1690.

Quella del fiume Boyne è la battaglia più famosa combattuto in Irlanda. Battaglia che vide in campo due re: Guglielmo III d’Orange, da due anni sul trono inglese, e Giacomo II, spodestato nel corso della Gloriosa rivoluzione che consegnò la corona di Inghilterra a Scozia proprio a Guglielmo III.
Sul terreno si affrontarono circa 30.000 sostenitori di Guglielmo III, detti guglielmiti dal nome del re, per lo più inglesi, scozzesi e nord-irlandesi, sostenuti da truppe ben addestrate e meglio equipaggiate provenienti dalla Repubblica delle Province unite (l’attuale Olanda) e dalla Danimarca. Contro di loro 25.000 giacobiti, i sostenitori di Giacomo II – Jacob, appoggiati da un contingente di soldati francesi inviati da Luigi XIV.
La battaglia si risolse a favore degli inglesi consegnando la capitale Dublino a Guglielmo III. La guerra però proseguì per un altro anno ancora, fino alla decisiva battaglia di Aughrim del 22 luglio 1691, quando gli insorti furono definitivamente sconfitti.
La battaglia di Oldbridge
Massimo Petrini e Gabriele Rodolico sono al comando delle truppe inglesi a Oldbridge

In realtà sono proposti due scenari. Il primo vuole simulare gli scontri principali, combattuti attorno ai guadi sul fiume Boyne, e si può giocare su un tavolo classico di wargame, anche se piuttosto grande. Il secondo ricostruisce l’intera battaglia strategica, l’avvicinamento delle truppe di Guglielmo III al fiume provenienti da nord e le conseguenti manovre dell’esercito irlandese; questa ampia simulazione può essere giocata con le regole per la battaglia strategica contenute nel supplemento A di A la Guerre… che si può scaricare, come sempre gratuitamente, nella pagina Download.

Il regolamento copre abbastanza bene la campagna in Irlanda del 1689-1691 infatti, oltre alle liste per le Guerre dei due re, ci sono ben quattro scenari storici e uno ipotetico mentre le liste e due scenari per il regolamento skirmish de cape et d’epée sono in preparazione:
– lo scontro principale della battaglia del Boyne al guado di Oldbridge
– uno scenario ipotetico sullo scontro a Duleek, nel corso della ritirata dell’esercito giacobita
Alcune foto dello scenario di quest’ultima battaglia, presentato a Livorno Wargames il 4 maggio 2014, le potete vedere qui. Ci sono anche alcune foto della battaglia di Oldbridge giocata a Latina l’undici dicembre 2013.

Fleurus 1690: il capolavoro del duca di Luxembourg

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Si amplia l’offerta degli scenari per l’ultima parte del XVII secolo con la battaglia di Fleurus del 1690. Uno scontro un po’ fuori dai canoni classici del secolo (e della prima parte del secolo successivo) che prevedevano lo schieramento delle truppe su lunghe linee parallele con la fanteria a presidiare il centro e le cavallerie sulle ali nel tentativo di aggirare il nemico. In realtà a Fleurus il duca di Luxembourg progetta e realizza una vera e propria manovra di aggiramento ben più ardita, impegnando l’avversario al centro e portando una colonna di fanteria e cavalleria oltre l’ala sinistra dell’esercito confederato. Manovra magistralmente eseguita che in poche ore provocò la sconfitta del principe di Waldeck.

Si tratta in realtà di tre scenari: il primo, classico, ricostruisce la battaglia a partire dai primi scontri, con la colonna aggirante già sul fianco del nemico, uno scenario per un classico tavolo di wargame. Il terzo scenario, che richiede meno miniature e si può concludere in un tempo davvero ristretto, simula lo scontro che decise la battaglia proprio tra la colonna guidata dal duca di Luxembourg e le truppe frettolosamente inviate dal principe di Waldeck per impedire l’avvolgimento della propria linea di battaglia.

La proposta più interessante è però la ricostruzione della battaglia strategica, con i francesi che hanno appena lasciato il proprio accampamento e si accingono a raggiungere il campo di battaglia tra Fleurus e St. Amand. In questo scenario l’aggiramento non è ancora avvenuto e i due comandanti in capo possono ancora decidere come schierare le proprie truppe. Questo scenario si può simulare con le regole per la battaglia strategica contenute nel Supplemento A (e che si possono scaricare gratuitamente nella pagina Download).

Un primo tutorial per la battaglia strategica

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Tra i tutorial per la serie di regolamenti A la Guerre… (ancora troppo pochi purtroppo) ora ce n’è uno davvero interessante – Avanzata sull’ala sinistra – che illustra le principali caratteristiche delle regole per la battaglia strategica che sono esposte nel Supplemento A.

Si illustrano le  manovre di una divisione spagnola (in realtà parlamentari inglesi a supporto dell’armata spagnola) che a Dukerque si mette in marcia prima dell’alba per raggiungere la posizione assegnatale nello schieramento per la battaglia del giorno che sta per iniziare, ma l’avanzata richiede precauzione perché il nemico francese è (o sembra?) vicino! La minaccia nemica (vera o presunta) richiederà un’accurata esplorazione (non troppo accurata, come vedremo) di una fattoria per evitare sorprese.

Supplemento A

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Espansioni e regole opzionali per A la Guerre…

Supplemento A
Una pagina del supplemento A in cui si possono notare, in alto a destra, le icone relativa alle due versioni del regolamento. La presenza di entrambe segnala la possibilità di usare le regole contenute in questa pagina sia per il seicento che per il settecento.

Il Supplemento A espande i regolamenti della serie A la Guerre… con nuove possibilità e simulazioni sempre più interessanti e intriganti. Alcune delle espansioni si applicano sia alla versione seicentesca che a quella settecentesca del regolamento, altre sono specifiche per ¡¡No queda sino batirnos!!. Alcune icone poste in alto a destra delle pagina dispari segnalano visivamente se il capitolo/paragrafo è destinato a una, l’altra o entrambe le versioni.

Il supplemento A, come è consuetudine per A la Guerre…, è disponibile gratuitamente nella pagina Download o seguendo direttamente questo collegamento. Nella stessa pagina Download si può trovare altro materiale, in particolare le basi apparenti per la battaglia strategica e i segnalini evento per la regola A2.3 Eventi.

Battaglia strategica

Sicuramente è la parte più interessante e ricca del supplemento. È stata progettata per simulare le ore cruciali prima della battaglia, le manovre per schierare l’esercito nel modo migliore ricercando e sfruttando ogni possibile punto debole dell’avversario. Le procedure descrivono tutta una serie di meccanismi per schierare e manovrare le truppe fuori dal tavolo e nascondere le mosse del nemico. La fase di esplorazione diventa così essenziale per non trovarsi in difficoltà nella battaglia vera e propria.

Alla difficoltà di manovrare senza una perfetta conoscenza delle mosse dell’avversario si aggiunge la possibilità che le azioni delle proprie truppe scatenino eventi del tutto imprevisti, a volte favorevoli, a volte sfavorevole, sempre improvvisi. La sorpresa può essere evitata, ancora una volta, solo con un’efficace azione di esplorazione. Le fanterie e le cavallerie leggere, i dragoni, diventeranno davvero indispensabili prima che la battaglia cominci.

Visibilità

In questo capitolo troverete una serie di suggerimenti per regolamentare l’osservazione delle truppe sul campo di battaglia e per simulare l’effetto del meteo sulle manovre e sul combattimento. Perfette se usate in congiunzione con le regole per la battaglia strategica.

Opere militari

Simulazione e gestione della costruzione, ma anche della distruzione, di ponti, trinceramenti, ridotte e quant’altro possa servire a un esercito in battaglia. Un’oculato impiego del tempo prima dello scontro può permettervi di attendere il nemico al riparo di una trincea o distruggere edifici e villaggi che potrebbero favorire il vostro avversario.

Colonna di divisione

Infine, la colonna di divisione, per regolamentare grandi masse di uomini inquadrati in una grande formazione sul genere di quella usata dall’esercito inglese a Fontenoy.

Colonna di divisione inglese a Fontenoy
La colonna di divisione inglese a Fontenoy (miniature Baccus, materiale scenico autocostruito).