Categoria: Chiarimenti e tutorial

¡¡No queda sino batirnos!! 2.11

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Ultimamente abbiamo ricevuto alcune segnalazioni, anche critiche, riguardo un particolare aspetto di ¡¡No queda sino batirnos!!, versione seicentesca del regolamento A la Guerre… Si tratta del test del morale delle unità caricate (cfr. 10.2 Test del morale a pagina 67 del regolamento), la tabella dei risultati del test del morale afferma che l’unità supera il test con un punteggio modificato di 6, con un punteggio di 4 o 5 l’unità è ferma e disordinata.

A molti è sembrato eccessivamente punitivo per l’unità caricata, in particolare per la cavalleria caricata da altra cavalleria. In effetti, ripensandoci e facendo qualche esperimento mirato, siamo giunti alla stessa conclusione e abbiamo pensato di modificare, veramente di poco, il regolamento. In sostanza, la tabella dei risultati del morale, ora asserisce che l’unità caricata supera il test (ed eventualmente può controcaricare) con un punteggio modificato di 5 o 6, con 4 è ferma e disordinata, con 3 subisce un livello di disordine e ripiega, con 2 i livelli di disordine sono due mentre, come di consueto, con un punteggio al test di 1 l’unità è in rotta. Qui di seguito, per comodità di lettura, è riportata la nuova tabella dei risultati del morale.

Tabella dei risultati del morale

Dalla pagina Download è possibile scaricare la nuova versione del regolamento (2.11), con la correzione appena illustrata, nuova edizione che è disponibile anche seguendo direttamente questo collegamento. Contestualmente abbiamo aggiornato le schede e le tabelle di gioco che, oltre che dalla pagina Download citata, si possono scaricare qui.

de cape et d’epée: versione sintetica

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Abbiamo da poco pubblicato la revisione di de cape et d’epée, il regolamento per piccoli scontri della serie A la Guerre… A questo si aggiunge, ora, la versione condensata dello stesso set di regole: una sintesi, completa ed esaustiva, di tutto il regolamento in sole otto pagine (anzi, sei in realtà).

Ovviamente la sintesi è priva di esempi, non tratta i casi particolari, per alcune tabelle rimanda al regolamento esteso mentre alcune caratteristiche (le abilità dei personaggi o l’artiglieria, su tutte) non sono trattate. L’idea è, però, quella di fornire al giocatore la possibilità di mettere su una partita in poco, pochissimo tempo, e provare le principali meccaniche del gioco. I giocatori sono invitati, non appena possibile, a usare e consultare la versione estesa dove ogni aspetto del regolamento è trattato in modo più completo e illustrato con un buon numero di esempi.

Attenzione! Non si tratta di una nuova versione, semplificata, del regolamento. Il gioco rimane esattamente lo stesso. È, piuttosto, un’introduzione, veloce, alle dinamiche di de cape et d’epée.

La Guerra dei trent’anni in 10mm

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Alcune foto della gloriosa fanteria spagnola per la Guerra dei trent’anni. Miniature in scala 10mmm dellaPendraken.
Vendute tutte le basi realizzate negli anni in 15mm (soprattutto Testudo) l’idea di passare a una scala inferiore ha per obiettivo proprio e soprattutto quello di rendere meglio i tercios spagnoli, che nel regolamento A la Guerre… sono rappresentati da due basi standard una dietro l’altra.
Per una migliore resa estetica ho scelto di sistemare le miniature su basi per i 15mm (8cm di fronte x 4cm di profondità).

[huge_it_gallery id=”4″]

Scontro di cavallerie

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Abbiamo approfittato di un quesito regolamentare per realizzare un nuovo tutorial per la versione seicentesca di A la Guerre…

Scontro di cavallerie: la situazioneLa situazione da cui è scaturito il problema è mostrata nella figura qui accanto. Le cavallerie indicate con 4 e 6 sono in mischia con due basi, sempre di cavalleria, avversarie. Come vanno separati i combattimenti?

Il regolamento obbliga a combattere solo mischie in cui c’è … una sola unità contro una o più unità … avversarie, per cui:

  • la base con il numero 6 deve necessariamente combattere con la base nemica indicata dal numero 5 essendo l’unica unità con cui è in contatto;
  • a sua volta la base indicata con 1 deve  obbligatoriamente combattere con la base avversaria 4 per lo stesso motivo.

Quindi la mischia è suddivisa in due combattimenti: 6 contro 5 e 4 contro 1.

Per chiarire meglio le dinamiche e approfondire la situazione potete consultare il tutorial Scontro di cavallerie!