Mese: gennaio 2017

de cape et d’epée: liste per la Guerra dei trent’anni

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Dal 1618 al 1648 l’Europa fu attraversata in lungo e in largo da una moltitudine di eserciti che affrontandosi sui campi di battaglia in Germania, nelle Fiandre, ma anche in Italia, diedero vita a quella che successivamente fu chiamata la Guerra dei trent’anni. Un conflitto combattuto anche (o forse soprattutto) da mercenari, professionisti della guerra, che spesso non sapevano far altro nella vita. Personaggi magistralmente descritti da Arturo Perez-Reverte nei suoi romanzi della saga del capitano Alatriste.

Il regolamento de cape et d’epée è perfetto per rivivere su un tavolo di gioco e poi raccontare le storie di questi soldati, forse avventurieri, forse soldati di ventura.

Per meglio simulare le vicende dei soldati della Guerra dei trent’anni, di questo si tratta infatti, è ora disponibile una serie di liste e alcune regola speciali che specificano le caratteristiche dei combattenti della prima metà del seicento. Perfette per ambientare una partita, un’avventura, nell’Europa del XVII secolo, si integrano (e forniscono una base) con le liste che descrivono i personaggi dei romanzi di Alexandre Dumas – http://alaguerre.luridoteca.net/material/dcdedumas.pdf.

Le liste, come al solito gratuite, si possono trovare qui: alaguerre.luridoteca.net/?page_id=899, mentre il regolamento è disponibile nella pagina download del sito.

A la Guerre… si lancia su Facebook

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Da qualche giorno si può seguire l’evoluzione dei regolamenti della serie A la Guerre… anche su Facebook, c’è infatti una pagina dedicata che potete trovare all’indirizzo www.facebook.com/A-la-Guerre-1776081679275944/. In questo modo novità e aggiornamenti, notizie su nuovi scenari e liste eserciti, racconti e battle report si potranno leggere anche su www.facebook.com/A-la-Guerre-1776081679275944/ oltre che, come di consueto, sul profilo Google+ – plus.google.com/+LuridotecaLatina – e sulla pagina Facebook – www.facebook.com/Luridoteca-Latina-1704705066507500/ – della Lu(ri)doteca.

La battaglia di Newtown del 1689

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

La scorsa settimana abbiamo giocato la battaglia di Newtown del 10 agosto 1689 (qui c’è lo scenario). La vittoria è andata agli inglesi, favoriti e in soprannumero, in poco meno di un’ora. Un breve racconto della partita lo potete trovare nella pagina Facebook della Lu(ri)doteca  https://www.facebook.com/pg/Luridoteca-Latina… o sul profilo G+ della stessa associazione https://plus.google.com/+LuridotecaLatina/posts/…

Per l’occasione è stato aggiornato e rivisto lo scenario, in modo particolare sono state aggiunte due regole speciali per caratterizzare meglio la battaglia e rendere la simulazione quanto più possibile simile alla realtà. In particolare il giocatore irlandese ha ora la possibilità di aumentare la coesione del proprio esercito, piuttosto scarsa in verità, spostando fuori dal tavolo di gioco alcune delle proprie basi e quindi cercando, come fu in realtà, di salvare quanti più uomini possibile.

Due battaglioni di picche e moschetti giacobiti (irlandesi)

Lo scenario per la battaglia del Boyne

Published / by gualtiero.grassucci / Leave a Comment

Pubblicato lo scenario per la battaglia del fiume Boyne, combattuta nei pressi di Drogheda (Irlanda) il 12 luglio 1690.

Quella del fiume Boyne è la battaglia più famosa combattuto in Irlanda. Battaglia che vide in campo due re: Guglielmo III d’Orange, da due anni sul trono inglese, e Giacomo II, spodestato nel corso della Gloriosa rivoluzione che consegnò la corona di Inghilterra a Scozia proprio a Guglielmo III.
Sul terreno si affrontarono circa 30.000 sostenitori di Guglielmo III, detti guglielmiti dal nome del re, per lo più inglesi, scozzesi e nord-irlandesi, sostenuti da truppe ben addestrate e meglio equipaggiate provenienti dalla Repubblica delle Province unite (l’attuale Olanda) e dalla Danimarca. Contro di loro 25.000 giacobiti, i sostenitori di Giacomo II – Jacob, appoggiati da un contingente di soldati francesi inviati da Luigi XIV.
La battaglia si risolse a favore degli inglesi consegnando la capitale Dublino a Guglielmo III. La guerra però proseguì per un altro anno ancora, fino alla decisiva battaglia di Aughrim del 22 luglio 1691, quando gli insorti furono definitivamente sconfitti.
La battaglia di Oldbridge
Massimo Petrini e Gabriele Rodolico sono al comando delle truppe inglesi a Oldbridge

In realtà sono proposti due scenari. Il primo vuole simulare gli scontri principali, combattuti attorno ai guadi sul fiume Boyne, e si può giocare su un tavolo classico di wargame, anche se piuttosto grande. Il secondo ricostruisce l’intera battaglia strategica, l’avvicinamento delle truppe di Guglielmo III al fiume provenienti da nord e le conseguenti manovre dell’esercito irlandese; questa ampia simulazione può essere giocata con le regole per la battaglia strategica contenute nel supplemento A di A la Guerre… che si può scaricare, come sempre gratuitamente, nella pagina Download.

Il regolamento copre abbastanza bene la campagna in Irlanda del 1689-1691 infatti, oltre alle liste per le Guerre dei due re, ci sono ben quattro scenari storici e uno ipotetico mentre le liste e due scenari per il regolamento skirmish de cape et d’epée sono in preparazione:
– lo scontro principale della battaglia del Boyne al guado di Oldbridge
– uno scenario ipotetico sullo scontro a Duleek, nel corso della ritirata dell’esercito giacobita
Alcune foto dello scenario di quest’ultima battaglia, presentato a Livorno Wargames il 4 maggio 2014, le potete vedere qui. Ci sono anche alcune foto della battaglia di Oldbridge giocata a Latina l’undici dicembre 2013.