¡¡No queda sino batirnos!! versione 2.1

La versione seicentesca di A la Guerre… è stata aggiornata: ora siamo alla versione 2.1. Tutte le regole sono le stesse della versione precedente, le modifiche non incidono sulla simulazione se non in un caso specifico.

La nuova versione è disponibile, come di consueto, nella pagina Download oppure direttamente seguendo questo collegamento. Le modifiche hanno riguardato:

  • la pagina 28, il capitolo 4.0 Vittoria! è ora completato da un esempio;
  • la pagina 46, anche il capitolo 6.0 Carica è ora completato da un esempio;
  • il paragrafo 9.1.1 Arretramento in mischia a pagina 59;
  • il paragrafo 9.4.1. Contro unità in ordine aperto che … a pagina 62 e successive.

Cavalleria e fanteria leggera

La modifica più evidente, in fondo l’unica che interesserà i giocatori, si trova a pagina 62 e riguarda i modificatori per le mischie. In particolare il modificatore Contro unità in ordine aperto che non si trova (con almeno metà
della base) in paludi, boschi, città/villaggi/fattorie la cui applicazione è ora illustrata con dovizia di particolari.

In pratica, le unità capaci di combattere e manovrare anche in ordine aperto (sostanzialmente cavallerie e fanterie leggere di vario tipo) sono considerate in ordine aperto, tranne poche eccezioni elencate a pagina 63, quando coinvolte in una mischia contro avversari in ordine chiuso senza il supporto di unità amiche anch’esse in ordine chiuso. Questo vuol dire che una cavalleria pesante, per esempio, che carica cavalleria leggera ha il vantaggio del modificatore Contro unità in ordine aperto che non si trova (con almeno metà della base) in paludi, boschi, città/villaggi/fattorie anche se la cavalleria leggera è schierata in ordine chiuso. In altre parole, non appena avviene il contatto la cavalleria leggera è considerata in ordine aperto. La modifica si è resa necessaria per ancorare meglio le cavallerie leggere al modo con cui erano realisticamente impiegate nel periodo coperto dal regolamento.

Le varie situazioni in cui si può o non si può applicare il modificatore sono esplicate con un buon campionario di esempi a pagina 93.

Arretramento in mischia

Qualche piccola modifica anche al paragrafo 9.1.1 Arretramento in mischia. Ora le unità che difendono una trincea o una ridotta o, ancora, occupano un edificio o una fortificazione, non sono costrette ad arretrare se perdono un round di mischia. Per conquistare l’area o il trinceramento l’avversario deve costringere le truppe che lo difendono a ripiegare scosse o a fuggire in rotta. Questo comportamento pare ora più realistico e rivaluta le fortificazioni costruite sul campo di battaglia.

Altre modifiche

Il capitolo dedicato alle mischie è stato arricchito con un esempio piuttosto realistico tratto dallo scenario Tornavento 1636. L’esempio mostra l’assalto di un Tercios spagnolo a un trinceramento difeso da picchieri francesi.

Allo stesso modo anche i capitoli 4.0 Vittoria! e 6.0 Carica si chiudono con un paio di esempi tratti dagli scenari disponibili su questo sito.

Un solo file, due possibilità

Il documento PDF è ora unico. Rimane però la possibilità di visualizzarlo o stamparlo senza la grafica di sfondo, è sufficiente selezionare il pulsante Livelli che si trova sulla sinistra della pagina e de-selezionare il livello Sfondo, livello che contiene la grafica di sfondo. Le immagini di esempio, le intestazioni dei capitoli, i diagrammi e le tabelle restano visibili; scompare solamente la filigrana che fa da sfondo alla pagina.

Mostrare/nascondere il livelli
Il regolamento A la Guerre … ¡¡No queda sino batirnos!! aperto con l’applicazione Adobe Acrobat Reader. Il pulsante Livelli mostra i livelli del documento permettendo di mostrare o nascondere il contenuto (testo e/o grafica di un livello)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *