Tiro 1

Avanzare per portarsi a tiro ed aprire il fuoco

a. la fanteria avanza per portarsi a tiro

La linea di fanteria francese, formata dalle unità AB e C, si trova a poco più di una UM dal nemico austriaco confidando nella possibilità di tirare prima del suo avversario avendo vinto l’iniziativa all’inizio del turno. La gittata dei moschetti francesi è proprio 1UM per cui il giocatore francese decide di assegnare un ordine di priorità 4 al generale che comanda la brigata per permettergli di avanzare verso il nemico. La priorità dell’ordine assegnato non consente ai francesi di ingaggiare l’avversario a corta gittata quindi il tiro, in ogni caso, sarà a lunga gittata.

Il giocatore austriaco non ha assegnato ordini validi alla propria brigata, formata dalle unià DE ed F, quindi non potrà muovere queste basi (potrà comunque rispondere al tiro).

b. tiro del giocatore con l’iniziativa

Il giocatore francese avanza con l’intera brigata, in linea, spostando le basi in avanti di meno di una UM, in modo che la fanteria abbia comunque la possibilità di tirare (la fanteria in terreno aperto muove di 2UM a turno, ma uno spostamento superiore alla metà della velocità massima impedisce il fuoco nello stesso turno).

Terminata la fase di movimento inizia la fase di tiro. Il giocatore francese ha la priorità, come detto in precedenza, e decide di tirare prima con l’unità A e poi con la B. Per l’unità A ottiene:

  • Punteggio del dado (1d6): 5
  • Valore di tiro dell’unità: 0
  • L’unità ha mosso nel turno (fino a metà velocità): -1
  • Totale: 4

Il suo avversario ottiene 3 al dado. Visto che il punteggio modificato del tiratore supera quello del bersaglio l’unità D austriaca è stata colpita ed ha subito un danno. Il giocatore austriaco, quindi, deve eseguire immediatamente il test del morale:

  • Punteggio del dado (1d6): 4
  • Valore di morale dell’unità: +1
  • Entrambi i fianchi sicuri (sulla sinistra della foto si intravede un bosco): +1
  • L’unità ha subito danni nel turno: -1
  • Totale: 5

L’unità D è disordinata e immediatamente contrassegnata con l’apposito segnalino.

Il giocatore francese tira ora con l’unità B, che ha gli stessi modificatori della base A ma ottiene 5 al dado per un totale di 3. Il giocatore austriaco ottiene 1 per cui l’unità E è colpita e subisce due danni (virtuali). Anche in questo caso il giocatore austriaco esegue il test del morale (stessi modificatori del caso precedente) ottenendo un punteggio modificato di 4. La base è anch’essa disordinata.

Il tiro del giocatore francese è terminato in quanto la base C è troppo lontana dal bersaglio per poter far fuoco. Si passa ora al tiro del giocatore senza l’iniziativa.

c. tiro del giocatore senza l’iniziativa

Il giocatore austriaco apre il fuoco con l’unità D:

  • Punteggio del dado (1d6): 5
  • Valore di tiro dell’unità: 0
  • L’unità è disordinata: -1
  • Lunga gittata: -1
  • Totale: 4

Il suo avversario ottiene 4 al dado quindi non subisce alcun danno.

Il giocatore austriaco tira anche con la base E, che ha gli stessi modificatori della precdente, ottenendo un punteggio modificato di 3. Il giocatore francese ottiene 2 al dado, ma supera il test del morale e, quindi, non subisce nessuna conseguenza.

È la volta dell’artiglieria austriaca, base F:

  • Punteggio del dado (1d6): 3
  • Valore di tiro dell’unità: +2
  • Lunga gittata: -1
  • Totale: 4

Il giocatore francese ottiene 2, subisce due danni e deve eseguire il test del morale:

  • Punteggio del dado (1d6): 3
  • Valore di morale dell’unità: +2
  • L’unità ha subito danni nel turno: -1
  • Totale: 4

La base francese C è disordinata e contrassegnata con il segnalino disordine. La fase di tiro termina a questo punto.