Tiro a corta gittata 3

La distanza è fondamentale!

Il tiro a corta gittata è l’arma principale di un’unità di fanteria, se usato in modo accorto può essere micidiale e costringere alla rotta il nemico anche in un solo turno/impulso. Per questo, forse, sono necessarie alcune precisazioni.

1. La base non arriva immediatamente a corta gittata

a. situazione iniziale, test del morale

La base rossa C ha un ordine di priorità 5, le due basi blu A e B non hanno ordini. La base C decide di avanzare per tirare a corta gittata sulla base A, il giocatore che la controlla quindi esegue il test del morale e il risultato è …Test superato, nessuna conseguenza… (si consulta la colonna Carica della tabella dei Risultati del test del morale).

In figura è mostrata la distanza tra le due basi all’inizio della manovra, prima che la base C inizi il proprio movimento ma è bene specificare che non è possibile misurare tale distanza prima di aver eseguito il test.

b. movimento della base che avanza

Superato il test del morale la base C avanza di 1um (cfr. 4.2.2 Procedure), dopo questo movimento iniziale la base C non è ancora a corta gittata (in fondo a questa pagina è discussa la situazione in cui la base C sia già corta gittata dopo il movimento iniziale).

La base minacciata A a questo punto esegue a sua volta il test del morale, possono succedere tre cose (discusse tutte nel seguito):

  • la base A supera il test del morale;
  • la base A non supera il test ma rimane ferma (e disordinata);
  • la base A non supera il test del morale ed è costretta a ripiegare o, peggio, alla rotta.

c1. la base A supera il test

La base A supera il test del morale ottenendo il risultato di …Test superato, nessuna conseguenza…(si consulta la colonna Caricata della tabella dei Risultati del test del morale). In questo caso la base C completa il proprio movimento, le basi sono considerate ingaggiate e tireranno entrambe a corta gittata nella successiva fase di tiro (la base C avrà comunque la penalità per aver mosso nel turno).

È bene notare che la base che avanza per tirare a corta gittata può tirare comunque, anche se si è spostata per oltre la metà del proprio fattore di movimento (cfr. 4.2.2. Procedure).

c2. la base A non supera il test

La base A non supera il test del morale ottenendo il risultato di …Ferma disordinata… La base A è immediatamente contrassegnata come disordinata. Successivamente, come visto sopra, la base completa il proprio movimento, le basi sono considerate ingaggiate ma nella successiva fase di tiro solo la base C tirerà a corta gittata. La base A potrà comunque tirare a lunga gittata (con in più la penalizzazione per il disordine).

c3. la base A non supera il test e ripiega o peggio

La base A non supera il test del morale ottenendo il risultato di …Ripiega scossa… o peggio. La base A deve immediatamente uniformarsi al risultato del test (in figura è mostrata la situazione in cui la base A ha ripiegato scossa).

La base C in questo caso può decidere di avanzare fino al punto in cui si trovava l’unità nemica che ha ripiegato o è fuggita (può anche scegliere di rimanere ferma senza muovere oltre).

d. la base C è più vicina

Se la base C è così vicina da trovarsi, dopo il movimento iniziale, già a corta gittata la base A deve comunque eseguire il test ma non potrà, in nessun caso, tirare a corta gittata, nemmeno superando il test (potrà tirare a corta gittata, eventualmente, nel turno successivo in quanto nel secondo turno di tiro a corta gittata tutte le unità usufruiscono del bonus).

In figura si vede che la posizione iniziale della base C è tale che il movimento iniziale di avanzata verso il nemico la porterà subito a corta gittata (la base C in questo caso muoverà fino alla corta gittata e non oltre).

e. la base C è troppo lontana

C’è un ultimo caso da considerare, quello in cui la base C è così lontana da trovarsi, dopo il movimento iniziale, a più di 1½um dalla base A (ricordiamo che il giocatore che controlla la base Cpuò misurare le distanze solo dopo aver iniziato la manovra di avvicinamento).

In questo caso la base C inizia il movimento per portarsi a corta gittata, il giocatore avversario che controlla la base A a questo punto misura la distanza e si accorge che la base C non può arrivare a corta gittata e quindi non esegue il test non essendo minacciata (cfr. 7.1 Test del morale, in particolare l’elenco delle unità obbligate a eseguire il test).

La base C non prosegue oltre: la procedura si interrompe nel momento in cui ci si rende conto che l’avvicinamento non può essere completato.