Scenari de cape et d’épée

Alcune pagine di uno scenario
Alcune pagine dello scenario Il ridotto di Terheyden

Gli scenari

Contrariamente agli scenari per i due regolamenti campali (Battaglie nell’era dei lumi¡¡No queda sino batirnos!!), gli scenari per de cape et d’épée possono essere interpretati e adattati alle esigenze dei giocatori e alla disponibilità di materiale e miniature.

Ogni scenario suggerisce una mappa per creare il tavolo da gioco, con brevi suggerimenti per lo schieramento dei personaggi, fornisce una tabella di eventi già precompilata ed elenca gli obiettivi e il loro valore per ciascuna parte in gioco. Queste prime pagine, se si sceglie di giocare in modalità master, dovrebbero rimanere ignote ai giocatori.

Seguono le caratteristiche dei personaggi, una pagina per ogni parte in campo, con le informazioni note solo al giocatore (o ai giocatori) che controlleranno questi personaggi: le informazioni riservate. Infine, nell’ultima pagina sono riepilogate le caratteristiche delle armi, le abilità speciali dei protagonisti e degli eroi, e alcune informazioni utili tratte dal regolamento. Ai giocatori, sempre se si gioca in modalità master, dovrebbero essere consegnate solo queste pagine (solo la pagina con le caratteristiche dei propri personaggi e le informazioni riservate e l’ultima pagina dello scenario).

La tabella degli eventi

La tabella degli eventi associa a ogni evento un valore numerico e una carta da gioco:

  • se si usa il valore numerico per rivelare l’evento il giocatore che lo rivela lancia un dado (il tipo di dado è indicato nell’intestazione della colonna)  e il punteggio ottenuto indica quale evento è stato rivelato, la casella quadrata nella colonna Rivelato viene allora contrassegnata per ricordare che l’evento è già stato rivelato;
  • se si usano le carte, il mazzetto con le carte indicate viene preparato e mischiato a inizio partita e una carta è pescata ogni volta che un evento viene rivelato.

Guerra dei trent’anni